Pampas pianura senz’alberi suddivisa in Pampa umida e Pampa occidentale.

Spesso identificato con la Pampa, grande regione pianeggiante suddivisa in Pampa umida o orientale (la pianura fertile lungo il fiume Paraná, tra Santa Fe e Buenos Aires), e Pampa occidentale (regione meno produttiva della prima), il territorio argentino ospita in realtà scenari differenti, come le Ande nordoccidentali, la “Mesopotamia argentina”, tra i fiumi Paraná e Uruguay e, a S, i desertici altopiani della Patagonia.

La sua fisionomia appare più “europea” degli altri Paesi dell’America Latina, anche nello stesso paesaggio: le sue città e le sue campagne hanno come sfondo un ambiente temperato, largamente al di fuori di quella tropicalità che è caratteristica tipica delle altre regioni del subcontinente.
-Pampa_humeda

Pampa è una parola di origine quechua che significa “pianura senza alberi”.

Onorando il suo nome, la maggior parte della sua superficie è proprio rappresentata da una piatta regione di terre fertili, priva di alberi significativi, dove la figura del gaucho è ancora presente nel costume ereditato dalla tradizione contadina.

pampas2

La regione geografica della Pampa Argentina è il cuore agricolo e la casa di quel simbolo del nazionalismo romantico, e cioè il gaucho.

Comprende le province di Buenos Aires, de La Pampa e le principali parti di quelle di Santa Fe e Cordoba, ed i suoi ambienti includono oltre le piatte pianure anche colline fitte di di boschi, pascoli e laghi salati rivestiti da fenicotteri.

pampa1

E’ indubbio però che per chi viene a visitare queste aree, è il ricordo di impressionante vastità che colpisce più intensamente la memoria del viaggiatore: ci si trova a viaggiare per chilometri e chilometri avvolti da una disarmante estensione dell’orizzonte, accompagnati unicamente dal mutare del cielo argentino.

Immensi campi di erba medica, sorgo, frumento, mais o girasole ondeggiano sospinti dal vento sotto un cielo blu infinito, percorso da gruppi di nuvole mosse da forti correnti atmosferiche in quota.

pampas

A rendere ancor più magico il paesaggio l’incontro con qualche gaucho a cavallo, che trotta fiero con il suo cappello e classico poncio di lana.

Con il nome di Pampa si indica un’immensa regione che si estende a sud e a ovest della linea segnata dal Paraná e dal Río de la Plata fino al Colorado, compresa tra le Ande e il mare. È una terra pianeggiante, apparentemente senza confini, nuda e sterminata.

Pampas4

Comunemente vi si distinguono due parti: la Pampa orientale, che abbraccia le province di Buenos Aires (tranne l’estremità meridionale), la parte nord-occidentale della provincia di La Pampa, la sezione meridionale della provincia di Santa Fe e il settore orientale della provincia di Córdoba; la Pampa occidentale, che si estende verso nord-ovest incuneandosi tra il Río Salado a est, il rilievo della Puna a nord e la cordigliera a ovest.

pampas1

La Pampa orientale, detta anche pampa húmeda per la maggior piovosità nei confronti della pampa seca occidentale, comprende circa un sesto dell’intera Argentina e costituisce la parte più vitale del Paese.

Si presenta come un grande bassopiano formato da una coltre di löss giallastro, finissimo, con intercalati depositi fluviali e ceneri vulcaniche, ricoperto in superficie da uno strato, spesso 20-30 cm, di terra nera, assai fertile. Dal livello del mare si innalza insensibilmente verso ovest, giungendo fino a un centinaio di metri. Dolci ondulazioni vi creano numerose conche, che raccolgono laghi e stagni e impediscono lo scolo delle acque al mare.

pampas1

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull’immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

feed-rss-icon-mate-pava522

Lascia un commento


*