Penìnsula Valdès, vero paradiso naturale nel cuore della Patagonia.

La Penisola di Valdés (in spagnolo Península Valdés) è una penisola situata lungo la costa atlantica nella provincia del Chubut, in Argentina.

Ha un’estensione di circa 3,625 km². L’unico nucleo abitato è il villaggio di Puerto Pyramides, mentre la città più vicina è Puerto Madryn, distante circa 50 km.

Buona parte della penisola è costituita da terreno arido con qualche lago salato. Il più grande di questi laghi si trova ad un’altitudine stimata di 40 metri sotto il livello del mare, ed era fino a poco tempo fa considerato il punto più basso dell’Argentina e dell’intero Sudamerica.
peninsula_valdes_mapa

Le acque circostanti, zona di riproduzione della balena franca, sono state dichiarate monumento nazionale naturale.

L’interno della penisola è formato da una delle depressioni continentali più basse al mondo (Salina Grande e Chica – 42 mt sotto il livello del mare).

A 1.200 da Buenos Aires si trova una delle riserve faunistice più belle del Paese: otarie, leoni marini, guanaco, nandù ma soprattutto, da maggio a dicembre, la balena australe sono frequentatori numerosi ed assidui della zona di Peninsula di Valdes.balena franca areale

Da Puerto Piramides partono regolari escursioni di whalewatching. Punta Tombo , a 110 km a sud di Punta Tombo, ospita una colonia di ben mezzo milione di pinguini, la più vasta zona di nidificazione in tutto il Sud America.

È un’importante riserva naturale, designata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1999.

La costa è abitata da mammiferi marini, come il leone marino sudamericano, l’elefante marino e la foca sudamericana.

patagonia1Península Valdés

pinguinos-de-magallanes

valdesvaldes_focavaldes_orca 2valdes_panoramavaldes_penguin1932dk400valdes_punta tombo 02valdes_sealions_1valdes2

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull’immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

argentina_tour

 

4 commenti su “Penìnsula Valdès, vero paradiso naturale nel cuore della Patagonia.

  1. Le strade “di ripio” sono strade non asfaltate. Nella peninsula l’unica asfaltata è la strada che porta fino a P. Piramides. Però in generale sono strade relativamente trafficate, quindi in caso di incidente si ha a chi chiedere soccorso, e tenute bene. E’ un po’ come guidare sulla neve: non si va molto forte (soprattutto se la macchina è una normale) e ogni tanto in curva si va in controsterzo. Le forature poi sono uno degli inconvenienti da mettere in conto.

    Il museo, se a voi piace la palontologia, merita di sicuro. L’Argentina presenta una serie di siti e reperti unici al mondo e questo museo non è enorme ma ben fatto. Io se dovessi scegliere fra Gaiman ed il museo sceglierei il museo….

    P. Piramides era un piccolo paesino di pescatori da 1000 abitanti che negli utimi anni si è convertito al turismo. Ci sono alberhi, cabanas, camping, la banca, la pplizia…. ma non è proprio una città dove si trova di tutto. Per i noleggi si fa sempre riferimento a P Madryn o Trelew, dove ci sono le agenzie. Il costo di farsi portare la macchina a P. Piramides forse è più alto che il prenderla in città o all’aeroporto.

Lascia un commento


*