Cuyo è una regione fortemente vocata all’agricoltura, in particolare alla viticoltura.

Cuyo è una regione geografica e storica dell’Argentina centro-occidentale, caratterizzata da un territorio montuoso e nota per la produzione vinicola. Storicamente comprendeva le province di San Juan, San Luis e Mendoza.

Il termine Nuovo Cuyo è di origine moderna, e indica sia il Cuyo propriamente detto che la provincia di La Rioja. Il Nuovo Cuyo è una macroregione politica ed economica, ma culturalmente La Rioja fa parte del nord-ovest piuttosto che del Cuyo.

La regione di Cuyo possiede alcune delle più popolari attrazioni turistiche dell’Argentina. Anche i più alti rilievi delle Ande, compreso lo stesso Aconcagua, il più alto picco al di fuori dell’Asia, nonché il Parco Provinciale Ischigualasto.

Cuyo è caratterizzata da una considerevole produzione agro-industriale di vino.

Cuyo tra vino e turismo.

Il suolo è arido e rossiccio, attraversato da pochi fiumi, la maggior parte dei quali sono alimentati dallo scioglimento della neve sui picchi, e il loro volume d’acqua aumenta considerevolmente in primavera.

Cuyo è una regione fortemente vocata all'agricoltura, in particolare alla viticoltura. Condividi il Tweet

Il fiume Desaguadero è il collettore principale, ricevendo le acque dai fiumi Bermejo, Vinchina e Salado prima di raggiungere il fiume Colorado.

Leggi anche:  Parco Nazionale Talampaya, grande varietà di formazioni geologiche preistoriche.

La regione è fortemente vocata all’agricoltura, in particolare alla viticoltura. Si tratta infatti della principale zona di produzione vinicola del Sudamerica, per volume di raccolta e superficie coltivata.

Con 16 milioni di ettolitri all’anno, la regione di Cuyo produce l’80% di tutto il vino argentino e si pone al quinto posto tra le regioni vinicole di tutto il mondo.

Ottava capitale vitivinicola del mondo.

La provincia di Mendoza è infatti l’ottava capitale vitivinicola più importante del mondo.

Sono inoltre coltivati olio, patate, pomodori e altri frutti, e vi è un’importante produzione alimentare, soprattutto di dolci e alimenti conservati. Tra le altre industrie presenti, sono infine da citare quella mineraria e petrolifera.

Leggi anche: Pampa del Leoncito una vera e propria oasi nel deserto sanjuanino.

Le città e le cittadine della regione sono caratterizzate da case e chiese basse di foggia coloniale e da strade strette, che nelle città principali contrastano con le parti moderne. L’Universidad Nacional de Cuyo, fondata nel 1939, è la più importante università di queste province. Il campus si trova a Mendoza, ma ha facoltà fino a Río Negro.

Stazione sciistica di Las Leñas

Turismo.

Come in altre zone dell’Argentina, il turismo naturalistico è un’importante fonte di reddito, per le numerose attrazioni che offre.

Tra i siti e gli eventi maggiormente visitati, i più famosi sono i seguenti:

Aconcagua
Fiesta Nacional de la Vendimia (Festa Nazionale della vendemmia)
Las Leñas
Riserva della biosfera di Ñacuñan
San Rafael
Barreal
Difunta Correa
Ischigualasto
El Trapiche
Merlo

Fiume Atuel, Provincia di Mendoza

 

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull’immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

feed-rss-icon-mate-pava522

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Formosa con il suo nome allude alla bellezza caratteristica da questa regione. Successivo Mesopotamia argentina un luogo dove crescono una fauna e una vegetazione generosa ed indomita.

2 commenti su “Cuyo è una regione fortemente vocata all’agricoltura, in particolare alla viticoltura.

  1. Con la sua identità inconfondibile associata al vino, è la principale provincia enologica sulla quale si concentra la maggior parte di vigneti e aziende enologiche.

Lascia un commento

*